You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2006.

In un periodo in cui il potere politico ha iniziato a censurare anche Internet, questa inversione di ruoli non può che essere ben vista. Anche se la misura avrà forse uno scarso effetto, qualcuno capirà che il controllo sociale, alla base di internet, ha più effetto del controllo tecnologico sbandierato da alcune nascenti potenze economiche (con la complicità delle multinazionali).

Annunci

Dopo dieci anni di onorata carriera, mando in pensione i miei vecchi Lange (che cominciavano a starmi un pò strettini) e passo la cura delle mie tibie a questi scarponi.

A presto (domenica prossima, sul San Pellegrino) per un commento tecnico.

In questi giorni non si fa altro che parlare della crisi energetica: il gas scarseggia, le riserve non bastano, bisogna fare economia e balle varie. Beh, nell’ufficio dove lavoro io, ci sono 24 gradi costanti, questo perchè una singola persona (la moglie del capo, ndr) ha freddo. E volete sapere cos’è che mi fa divertire ? La moglie del capo è russa.

Sic.

…solo che ho anche i miei cazzi e quindi sono un pò sull’impegnato. Adesso vado a casa a farmi da mangiare.Se posso, torno.

Archlinux logoLa mia distribuzione preferita, ArchLinux si aggiorna: wow!!!

Archlinux è una distribuzione ottimizzata i686 con pacchetti già precompilati, ma anche con la possibilità di compilare i sorgenti a la gentoo. Si distingue per avere sempre pacchetti aggiornatissimi e un ottimo package manager che gestisce le dipendenze. Gli sviluppatori mantengono la filosofia “Keep it simple”, e quindi solitamente i programmi vengono forniti con le impostazioni di base e ragionevoli.

Io la uso da circa un’annetto, e da questo periodo non sento la necessità di cambiare distribuzione. Come Slackware o Debian, è un’ottima distribuzione per imparare l’ambiente e la filosofia GNU/Linux

Trovate il download o i torrent qui.